Gli Autori

Sulle pagine delle nostre pubblicazioni si alternano autori regolari a collaboratori occasionali, più alcune guest-star internazionali come Charlie Adlard e Bruno Brindisi. Ecco qualche cenno biografico su alcuni dei nostri autori.

EMILIANO FIUMARA – Ideatore del progetto Crossover Studio, partecipa al numero 1 della mini “Crossover” disegnando la storia “Schermo nero”, al 2 con “Children of the revolution” e al 3 con “Jeremy”. Disegnatore non professionista (lavora come educatore in una struttura di accoglienza per minori), la sua formazione è basata su un corso biennale presso l’Accademia Pictor di Torino e molti fumetti letti e disegnati nel corso degli anni. Ha collaborato con alcuni siti web come illustratore e fumettista (SaintSeiya.it, CartaigienicaWeb, ResidentEvilItalia). E’ autore del fumetto “Malachy”, pubblicato nel 2010 sulla rivista “F3 – Fumetti al cubo”. Ha partecipato all’antologia “Hell’s Bells” per Cyrano Comics con la storia “Il predestinato”. Ha collaborato con l’ospedale “Regina Margherita” di Torino, realizzando materiale informativo a fumetti sulla sieropositività e ha condotto laboratori espressivi per molti enti che si occupano di minori. Ha pubblicato nel 2014 il fumetto “Tenebre” nel volume “Hell’s Bells” di Cyrano Comics/Scudo Edizioni. Nel 2014 partecipa inoltre all’albo “Crossover – Inferno”. Nel 2015, scrive e disegna l’albo per bambini “10 semplici regole per non cascare nei tranelli dei mostri”. Come illustratore, ha lavorato per progetti Cyrano Comics e Slow Production in uscita nel 2015 ed è fra i vincitori del concorso di Star Comics per Lucca Comics 2016. Colleziona modellini dei Cavalieri dello Zodiaco, ma non vuole che si sappia in giro.

MARIANNE KAUFMANN – Graduated in Communication Design at Politecnico di Milan, Italy; she always loved to draw, that’s why she took a master course at the comics school of Milan. Actually lives in Montréal and studies Graphic Design at Uqàm for a master.

VALERIO BONANDINI – Nato il 7/4/’79 a Torino. Si è diplomato all’istituto tecnico per geometri e lavora in uno studio di ingegneria. Nonostante gli studi tecnici, ha da sempre coltivato la passione per il disegno artistico in tutte le sue forme. Dall’età di dieci anni ha frequentato un corso di pittura presso l’Associazione “La Macchia” di Grugliasco che lo ha accompagnato per dieci anni permettendogli di sperimentare varie tecniche di colorazione. Successivamente, dopo aver “scoperto” le potenzialità del computer, ha continuato autonomamente a cercare nuove soluzioni per realizzare le sue idee. Ha partecipato ad alcune edizioni del Premio Pietro Miccia, arrivando per tre volte –con soddisfazione- in finale. Nel frattempo ha iniziato ad interessarsi alla fotografia che, con il passare del tempo, gli ha dato modo di portare nell’ambito fumettistico le idee visive del mondo che gli sta attorno. Per due anni è  stato iscritto ai corsi di fumetto e illustrazione scientifico-naturalistica all’Accademia Pictor di Torino. E’ autore della storia “Karkinos”, sul numero 1 di Crossover.

MARIG-LIBRA – pseudonimo di Martina Rignanese, classe 92, è garganica di natali ma bolognese d’adozione ( insomma un cocktail di Daunia e Felsina). Laureata in lettere moderne all’Alma Mater e attualmente studentessa di Italianistica e scienze linguistiche, è aspirante illustratrice fumettista. Cartoni disneyani, anime giapponesi e fumetti l’hanno sempre accompagnata divenendo una vera passione neuronale. A dodici anni, incoraggiata da un’amica, comincia a prendere sul serio il fumetto e crea alcune storie che hanno come protagonisti Paperino e la band di Paperopoli. Alle superiori ( nonostante s’inserisca nelle scienze sociali ) frequenta per tre anni un corso ricreativo di fumetto organizzato dal maestro Alberto Corradi. In questo periodo esterna un’altra malattia incurabile radicatasi dall’infanzia: l’antico Egitto. Legge romanzi storici e sperimenta trame noir -fantasy prima con animali antropomorfi, ancora influenzati dal tratto disneyano, e successivamente con umani. Grazie ai preziosi consigli di Corradi comprende le tecniche basilari dell’inchiostrazione e del bianco e nero ma soprattutto abbandona gradualmente lo stile realistico per le persone. Tra gli ultimi anni del liceo e l’università, intraprende la soluzione di ibridare il tratto occidentale con quello orientale. Fondamentali sono gli orientamenti verso le fanart coi Cavalieri dello Zodiaco ( che la colpiscono nelle cervella alla tenera età di diciannove anni) , Lady Oscar e altri anime ( Capitan Harlock, BlackJack, Wolf’s rain ecc) . Dal 2012 è attiva sul sito italiano di fan fiction Efp col nick-name di marig28_libra . Nel 2015 entra per la prima volta in contatto con Crossover Studio realizzando un’illustrazione di Shiryu il dragone per Saint Seiya- New Confession the other side.

GIUSEPPE VIT – Nato a Taranto nel “lontano” 1957, figlio di una pugliese e di un friulano, non ha mai esercitato la professione del disegnatore e da una vita fa il bancario.
Il disegno, però, in tutte le forme di espressione, sia come illustrazione che come fumetto, lo ha sempre esercitato, ma in forma privata. Si diploma sia al Liceo Scientifico che anche presso il Centro Professionale Grafico di Verona; si laurea in architettura a Venezia e supera gli esami di stato, per l’iscrizione all’albo degli architetti.
Da qualche anno a questa parte, decide di mettersi all’opera con i fumetti, realizzando, per conto proprio, tavole su racconti umoristici. Grazie a CYRANO COMICS, diversi lavori realizzati sono stati anche pubblicati.
Contemporaneamente a CYRANO COMICS, collabora anche con HELLAS LIVE, un canale ufficiale di informazione on web sulla squadra di calcio Hellas Verona, pubblicando ogni settimana vignette umoristiche sugli esiti delle partite di campionato disputate dalla squadra locale. Collabora nella illustrazione di libri di racconti di vario genere.
Partecipa all’annuale Rassegna del Fumetto, organizzato da Giuseppe Poldiallai, uno tra i pochi grandi collezionisti nazionali di fumetto, in collaborazione con Lele Vianello, Giorgio Montorio, Giampietro costa, Roberto Bonadimani ed altri fumettisti.
Da oltre 30 anni pratica teatro professionistico con una nota compagnia teatrale di Verona e affronta 180/200 repliche all’anno, in diversi teatri del triveneto e del trentino alto adige; i testi teatrali rappresentati sono ovviamente (vista la sua indole) di genere brillante e comico.
Adora Giorgio Cavazzano, Andrea Freccero, Corrado Mastantuono, Benito Jacovitti, Milo Manara, Hugo Pratt, e i disegnatori spagnoli e argentini.
Grandissima è la sua ammirazione per la scuola di Franquin.
Non sogna di diventare un grande disegnatore ma, nel tempo lasciato libero dalla attività bancaria, preferisce fare il DISEGN-ATTORE…

ANNA DIETZEL – “Ciao, mi chiamo Anna e attualmente frequento l’Accademia delle Belle Arti di Verona. Se vi piacciono i miei lavori mi potete trovare su Instagram alla pagina anna.dietzel”.

IRENE FORNARI – Irene Fornari è nata nel 1987, traumatizzando la vista della sorella maggiore che per sbaglio assistette al parto. Sviluppa fin dalla tenera età un interesse particolare verso il disegno e la mamma ne conserva gli scarabocchi. Alle scuole medie, l’insegnante di Educazione Artistica le sconsiglia di continuare sulla strada del disegno. Senza darle retta, si iscrive al Liceo Artistico, dove si diploma brillantemente. Si iscrive all’Università IED (Istituto Europeo di Design) corso di illustrazione-animazione multimediale a Milano, partecipa a diversi contest ed esponendo i suoi lavori in collettive. Nel 2009 si diploma con il massimo dei voti ed è ufficialmente chiusa la sua vita da studentessa. Nel 2010, dopo aver fatto uno stage formativo in una casa di produzione di cartoni animati, viene assunta come collaboratrice per vari progetti, tra cui Teddy Rinascimento, Zecchino d’Oro, Thun, Rai-fiction. Dal 2013 lavora come colorista presso lo studio GFB, per la collana “Zagor” della Bonelli pubblicato da Repubblica. La mamma continua a conservare i suoi scarabocchi. Nel 2008 nasce il progetto “SCMSRA- Storie Che Mi Sono Realmente Accadute” dove è protagonista di queste vicende, una ragazza semplice ma con la testa perennemente tra le nuvole e talvolta molto sbadata.

DANA ANASTASI – Dana è un’artista che “s’inquadra” su tavolette di legno coloratissime!
Semplici e grezze nella tecnica, ma dal significato immediato.
Propone la sua genuina ispirazione alla strada, in essa fieri s’incamminano i suoi personaggi fino ad incontrare chi, riconoscendovi una smorfia che gli appartiene, li accoglie tra le proprie cose di casa.
La sua “bottega itinerante” nasce nel 2005 nella sua città, Catania, e da allora viaggia con lei…!

TAMARA DEROMA – Nata a Torino, da sempre affascinata dal mondo dell’occulto, si affaccia nell’editoria nel 2009 con il primo romanzo della saga horror-fantasy “I 7 Demoni Reggenti”, oggi alla sua seconda edizione. Dell’anno successivo è il seguito, “Il Portale Oscuro”, edito anch’esso da Edizioni Sabinae. Molteplici le sue fonti d’ispirazione che vanno dalle opere fantasy di Terry Brooks, a “Vampires”, romanzo di John Steakley e bibbia del gothic-horror moderno, fino ad arrivare ai manga, al cinema e soprattutto alla musica degli HIM, Evanescence, Muse e altri artisti.
Collabora al primo numero di “Crossover” sceneggiando il fumetto “Senza vita” per le matite della sorella Francesca.

FRANCESCA DEROMA – E’ un’illustratrice fumettista esordiente in stile manga. Dal 2009 ha all’attivo diverse partecipazioni a importanti fiere e eventi , come Paratissima e Torino Comics. Nel 2010 autoproduce il manga fantasy “Le fantastiche storie del regno del Nord” , che riscuote interesse durante le fiere in cui ha partecipato. A marzo 2011 debutta nel mercato editoriale , con il manga “SOUL” – l’esercito silenzioso – , un dark fantasy, per R.E.I. edizioni.

FRANCESCA DI DEDDA – Francesca in campo fumettistico prende il nome di Fra Did. Abita in un paesino vicino Vercelli, ovvero circondata dal riso e dalla nebbia e cosa ancor più irritante dalle zanzare in estate, ma si sopravvive lo stesso. Finiti gli studi da geometra, si è resa conto che disegnare case ed edifici non le piaceva, (lo riteneva troppo monotono e poco interessante), perciò ha deciso di intraprendere la passione della sua vita , il disegno fumettistico. Ha frequentato per due anni la Scuola del Fumetto di Asti, dove ha imparato a rafforzare il suo stile di disegno, ovvero quello basato sul manga che è il suo preferito. Ama moltissimo ascoltare le colonne sonore dei film e degli opening degli anime, oltre che a disegnare e leggere manga, le piace anche fare il cosplay dei personaggi delle serie che adora.

LUCA CHINELLI – Classe  1978 per l’anagrafica, laureato in fisica per la gloria consulente Sap per necessità, vignettista  per svago.  Disegnatore a tempo libero. Negli anni ha tentato  svariati stili e numerosi progetti a seconda della passione del momento  ma la  concentrazione si è dimostrata essere come quella dei bambini che  dopo 6 minuti stanno  già pensando ad altro gioco. Insomma l’incubo di chiunque sia incaricato di fargli rispettare le scadenze di consegna . Un po’ per passione e un po’ quindi anche per necessità ci si è trasformati via via in vignettista,  anche perché non passano 5 minuti senza che non abbozzi su qualche pezzo di carta una caricatura, una battutina o una faccina buffa. Stilisticamente innamorato di Andrea Pazienza e Morris, da sempre cultore di Charles Schultz e di Bill Watterson, svezzato a pane e M. Lazarus  e latte J. Borgman e  D. Browne,  ma l’elenco di vignettisti è senza fine forse finalmente ha trovato anche lui la sua strada.

SAMANTHA SCURI – Nasce a Rapallo (Ge) il 23/04/1975 . Da subito la sua passione per le arti grafiche la spingono a Torino dove, frequentando il I Liceo Artistico e successivamente l’Accademia Albertina di belle Arti, porta a compimento gli studi necessari per poter divenire pittrice ed illustratrice professionista. Collaborando con diverse case editrici (ad es. edizioni Rubettino, Metropolis di Milano, Libertà Editrice ), la sua esperienza di illustratrice matura sempre più, mentre la passione verso il mechadesign nipponico diventa predominante trasformandosi in una vera e propria costante espressiva. Le tecniche da lei preferite sono la penna e gli acquerelli. Attualmente è impegnata come docente di disegno manga a Savona presso l’Higashi no Kaze e a Torino presso l’Associazione culturale italo-giapponese Sakura. Vive tuttora a Torino.

GIULIA BALDUCCI – Nata a Moncalieri il 10 Febbraio 1988, residente a Collegno, frequenta l’Accademia Albertina delle Belle Arti a Torino. Artista poliedrica. Il suo percorso tocca l’arte orientale, l’arte terapia e l’illustrazione, principalmente quella dell’infanzia. Le opere sono realizzate in una miscela di istinti e razionalità, riflettendo lo stato d’animo del momento ma sempre con uno sguardo poetico sulle cose e sul loro rapporto con l’esistente. Lo strumento espressivo utilizzato è quello della sintesi, di forme, di gesti, di segni, in un rapporto tra scrittura e pittura che ricostruisce quello che lega luci e colori. Aperta a diverse forme espressive, l’arte incanala le strade dello spirito; un’evasione dal corpo attraverso la quale l’individuo (lo spettatore) si ritrova, riscoprendo il dialogo con se stesso.

MARIACRISTINA MUSICCO – Mezzosangue pugliese/lombarda, inizia a scoprire la magia che matita e carta creano insieme a tre anni. Con l’andare del tempo diventa una cultrice dell’arte in tutte le sue forme; si rende presto conto che questa magia della creatività si è avviluppata alla sua anima in modo indissolubile, e decide pertanto di farne la propria professione. Emigra a Torino dopo la Laurea in Lettere Moderne per un Master in Disegno d’Animazione, entrando nel multiverso del Cinema e imparando l’emozione di veder muovere i propri disegni. Lavorando con un team di splendidi amici e professionisti partecipa anche ad un’edizione del Cartoons on the Bay con il trailer animato “Le Ali dell’Aquila – The Dawn of Rome”, progetto di cui è stata autrice, arrivando in semifinale. Mai paga e mai sazia d’imparare, innamorata di quella matita e di quel foglio di carta diventato nel frattempo tavoletta grafica, inizia una serie di esperienze multiformi che vanno dalla grafica editoriale e pubblicitaria al character design, al fumetto, all’animazione, all’editing video, perfino all’enigmistica. Così, tra un drago per Mondadori e un pelouche per Ferrero, un uomoratto per la Rai e un amuleto per Rainbow, un rebus per la Gazzetta dello Sport e una vignetta per Famiglia Cristiana, continua a barcamenarsi tra la meraviglia del fare arte e la difficoltà terribile del farlo in Italia.

MATTIA ZOANNI – Mattia Zoanni nasce il 24 di maggio del 1983 e cresce sul Lario (il lago di Como).
Il suo carattere ed aspetto Ursiformi lo rendono eremita tra il lago e la montagna , qui sviluppa svariate passioni artistiche e creative che coltiva con costanza ogni volta che puo’. Si diploma in disegno tessile , ma dopo qualche esperienza lavorativa in quel campo sente il bisogno di ” disegnare di più” , per questo motivo parte alla volta di Milano diplomandosi in Illustrazione e studiando fumetto alla “Scuola del Fumetto di Milano”. Il suo stile è il pu’ eclettico possibile, spazia dagli acquarelli alle inchiostrazioni a pennarello o con l’arcaico “china & pennino” , si cimenta anche con la colorazione digitale. Oggigiorno, armato alla meglio delle sue risorse, cerca gloria ed onore sui campi di battaglia dell’editoria di tutto il mondo, sperando in una morte norevole  mentre stringe i suoi ultimi disegni, stracciati ed insanguinati. La sua aspirazione piu’ grande sarebbe quella di fumare un sigaro insieme ad Hellboy.

MICHELE MARIANI – Michele Mariani: Nasce a il 29-9-92 a Crema, provincia di Cremona. Fin da bambino manifesta attitudine e passione per il disegno e uno spiccato, anzi eccessivo, utilizzo dell’immaginazione: in poche parole, ha sempre la testa fra le nuvole! ha frequentato il liceo Classico e, senza alcuna base “tradizionale” di disegno, si è cimentato nei corsi dell’ Accademia di Brera da autunno 2011, allo scopo di ottenere una formazione culturale/artistica il più possibile completa. Aspirante illustratore, fumettista, non esclude in futuro di lavorare nel cinema o nell’animazione. È oltremodo smanioso per tutto ciò che riguarda il Giappone Medievale dei samurai e da due anni appassionato alle arti marziali. . . adora i Gorilla!

DANIELE MARCHESE –  21 anni, nasce e vive a Scandiano (RE). E’sempre stato un tipo a cui piace divagare nella fantasia ma senza trovare il modo per esprimere questa sua passione alle altre persone.
Un giorno conobbe il Manga e da lì realizzò che poteva essere un modo per esprimere i suoi sentimenti e far consocere le sue storie anche ad altra gente. Daniele non sa assolutamente disegnare per cui è sempre in cerca di un disegnatore che soddisfi le sue esigenze. Un giorno, conobbe Cristian “Daimon” Polizzi e da lì nacque la collaborazione per la realizzazione di una storia da poter presentare magari un giorno agli alti esponenti del settore nella terra del Sol Levante.
Esordisce come sceneggiatore con una storia breve intitolata “La liberazione di Mechanois” su Crossover 2 – “Ex Machina” puntualizzando che non gli piacciono molto i robot, al contrario di Cristian, a cui piacciono moltissimo.
Il suo obiettivo principale ora è quello di trovare una casa editrice che lo pubblichi, infatti il suo sogno è quello di fare della carriera del mangaka la sua occupazione principale. Più determinato che mai, non ha intenzione di fermarsi finchè il mondo non conoscerà la storia che sogna di raccontare.

MARCO ALBIERO – Nasce a Mede il 3 maggio 1981. Illustratore e fumettista per diverse riviste e fumetti tratti da serie animate: La Principessa Sissi, Totally Spies per Panini, Tokyo Mew Mew, Mermaid Melody, I Cavalieri dello Zodiaco, Spider Riders, Twin Princess Principesse Gemelle, Kilari, Gormiti, Blue Dragon, Bella Sara, Tom&Jerry, Scooby Doo, Dragon Ball per Edizioni Play Press. Realizza la copertina di Fivelandia18 e Pokémon&Dragon Ball Compilation Dance per RTI Music e lavora come designer di videogames: Targten, Magic Weel Mistress e Megaslot per Qubica e di loghi per cellulari Sexy Manga e i Cucciolosi per Buongiorno Vitaminic. Pubblica i fumetti di: 166 Call Me, Il ruggito del campione su Milan Generation, Vale e Tati sul settimanale Pop’s e storie brevi come: Tama Girl, Janette Darc, Virtual Boy, Wow, Hell&Heaven, Isa&Bea streghe tra noi e Kappa Angels su Kappa Magazine e Totally Spies per Marathon. Illustra i libri di: Milla & Sugar, La gatta magica, Le nuove avventure della gatta magica magica, Vuoi ballare con me per Edizioni Piemme – Il Battello a Vapore. Suo è il logo per Fumettopoli e lavora per Mediolanum Channel per i cartoni animati Portoperfetto e Elmo. Sua l’illustrazione della coniglietta sexy per la pubblicità della nuova Vespa. Realizza l’ultima Style Guide delle Totally Spies e Gormiti Eclissi Suprema per Marathon e Sailor moon, Sailor moon R, Sailor Moon Super, Sailor Moon SuperS e Sailor Moon Stars per Backstage . Toei Animation PNP, il Clean Up Del Character Design di Redakai 2 per Marathon e le cover dei dvd di Holly e Benji, Holly e Benji Forever per Gazzetta dello sport. Potrete trovare la maggior parte dei suoi lavori su: www.burningblood.it/marcoalbiero/index.html

FRANCESCO MASSACCESI – Francesco (Pescara, 1985) è un critico cinematografico e sceneggiatore diplomato alla New York Film Academy. Oltre a collaborare con diversi siti e riviste di cinema, ha pubblicato il suo primo libro nel 2010, un compendio di film orientali intitolato Asian Fever presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino, seguito dalla postfazione di un saggio sul regista spagnolo Alejandro Amenabar scritto dal giornalista Luca Lombardini e un dizionario sul cinema horror americano per Universitalia Editrice. Ha anche diretto un documentario sull’acclamata fotografa americana Alex Prager e prodotto alcuni progetti stranieri come il documentario americano A Life in the Death of Joe Meek di Howard S. Berger.

FABRIZIO DI NICOLA – Pescarese classe ’83, dopo essersi diplomato presso l’Istituto d’Arte V. Bellisario di Pescara e laureato in pittura presso L’Accademia di Belle Arti de L’Aquila, frequenta la Scuola del Fumetto di Pescara fino al 2005, anno dal quale collabora come insegnante. Lavora in campo editoriale dal 2003 realizzando vignette umoristiche per il quotidiano “IL TEMPO D’ABRUZZO” e per diverse riviste mensili locali tra le quali “L’INDISCRETO” , “Accademia d’Abruzzo” e “Giorno & Notte”  Dal 2007 lavora per la per la E-Editing srl ™& © Editing Communications S.r.l. , oggi Il Sole di Carta, come illustratore di albi con un target legato all’infanzia. Dall’agosto 2009 realizza storie a fumetti per LA RAJE, raccolta di fumetti underground prodotta dalla Abruzzo Comics. Realizza inoltre copertine di dischi, murales e lavori di grafica pubblcitaria. Dal 2012 è Art Director e illustratore per la Freddie Brand.

FABRIZIO RICCI – Nato a Pescara nel 1983, ha compiuto i suoi studi universitari presso l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, dove si è laureato in grafica tradizionale e multimediale, appena in tempo per vedere la terra rivoltarsi. Ha pubblicato brevi storie a fumetti su Be-Side (Bertuccia Edizioni), X-Comics (Coniglio Editore), Calavera Aphocrypa (EF Edizioni), AmpioSpazio (Formidel Pescara). Ha vinto il concorso ESTremamente Fumetto (OchaCaffè) nel 2011, e il Noir in Comics (GAI, Comune di Aosta) nel 2008. Ha realizzato illustrazioni per l’editore Compagnia delle Lettere, e per il calendario storico 2009 della Guardia di Finanza. Più in generale ha disegnato tanti di quei fumetti che se li si mettesse in pila ne verrebbe fuori un’ottima difesa costiera contro gli tsunami, se mai sulla costa adriatica ce ne fosse bisogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...